mercoledì 18 agosto 2021

Recensione a "Heterodox Challenges" di ÓscarDejuán

 

Pubblichiamo la recensione a Heterodox Challenges di ÓscarDejuán, amico economista postkeynesiano/sraffiano, professore all'Università di Castilla-La Mancha.

Heterodox Challenges in Economics: Theoretical Issues and the Crisis of the Eurozone Sergio Cesaratto (Book Review by ÓscarDejuán)

Publishers: Springer, Switzerland, 2020. 277 pages

ISBN 978-3-030-54447-8

Book Review
by ÓscarDejuán (University of Castilla-La Mancha, Spain)

To be honest, I have read Heterodox Challenges in Economics starting from the end. I was looking forward to the English adaptation of Sei Lezioni di Economia (2019) to understand why Italian left-wing economists are so critical of the European Monetary Union (EMU). Cesaratto’s opinion was especially of interest to me because our intellectual backgrounds have some common roots. So, I decided to start with chapters 6 and 7 that examine the failure of the Italian economy after the EMU. The emphasis he lays on monetary and international issues led me to chapter 5. And this to chapters 2, 3, and 4, where he explores the theoretical foundations of the role of money and monetary policies.

mercoledì 21 luglio 2021

Ancora sul bicchiere mezzo piena della BCE (Il sussidiario)

 

BCE E POLITICA/ L’ultima svolta che aiuta l’Italia e sfida l’Ue di Maastricht

- int. Sergio Cesaratto

Cresce l’attesa per il board della Bce in programma domani. Intanto l’Eurotower ha già fatto una mossa importante e che aiuta il nostro Paese

bce
Christine Lagarde, presidente della Bce (LaPresse)

I timori per un rialzo dei contagi da Covid si sono già riflessi sui mercati e potrebbero anche portare le Banche centrali a proseguire le loro politiche accomodanti oltre i tempi inizialmente previsti. In questo senso domani dal board della Bce potrebbero arrivare indicazioni importanti sulle mosse che si vorranno intraprendere riguardo il programma di acquisto di titoli di stato Pepp o immediatamente dopo la sua scadenza. C’è anche molta attesa per avere ulteriori dettagli sulla revisione del target inflazionistico decisa nelle scorse settimana. Ne abbiamo parlato con Sergio CesarattoProfessore di Politica monetaria europea all’Università di Siena.

mercoledì 14 luglio 2021

Il bicchiere mezzo pieno della BCE

 

Quell’anti-Maastricht della BCE

Sergio Cesaratto

pubblicato da Micromega 13 luglio 2021

Lo scorso 8 luglio 2021 Christine Lagarde ha presentato la revisione della strategia monetaria della BCE (ECB 2021a) in linea, peraltro, con quanto fatto anche dalla Federal Reserve americana. Commentiamo qui alcune novità salienti di tale revisione integrando alcuni estratti del volume Sei lezioni di moneta – La politica monetaria com’è e come viene raccontata, in uscita per Diarkos il prossimo settembre.

venerdì 18 giugno 2021

Intervista al Sussidiario

 

PATTO DI STABILITÀ/ “L’Italia senza la flebo della Bce non ce la potrà fare”

- int. Sergio Cesaratto

L’European Fiscal Board ricorda l’importanza di cambiare le regole del Patto di stabilità e crescita. L’Italia ha solo una possibilità per non essere schiacciata

ultime notizie
Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea (LaPresse)

Nel suo rapporto sull’orientamento della politica di bilancio dell’Eurozona, l’European Fiscal Board ha evidenziato l’urgenza di un accordo sulla revisione della governance economica prima che venga disattivata la “clausola di salvaguardia” del Patto di stabilità e crescita, cosa che avverrà, come ha recentemente comunicato la Commissione europea, nel 2023. Si riuscirà in un anno e mezzo a trovare un’intesa considerando gli appuntamenti elettorali di Germania e Francia? E gli eventuali cambiamenti saranno positivi per un Paese altamente indebitato come il nostro?

martedì 6 aprile 2021

Audio-video del Seminario "Dopo le crisi. Un dialogo interdisciplinare sul futuro dell'Europa"

 

Registrazione audio-video del Seminario "Dopo le crisi. Un dialogo interdisciplinare sul futuro dell'Europa", 21-22 gennaio 2021 online

Relazioni di Sergio Cesaratto, Omar Chessa, Carlo Clericetti, Guido Comparato, Marco Dani, Andrea Guazzarotti, Federico Losurdo, Luigi Testa, Luigi Melica, Edmondo Mostacci, Francesco Saitto, Fiammetta Salmoni, Alessandro Somma, Antonella Stirati.
 

New Working Paper: Keynes’s finance, the monetary and demand-led circuits: a Sraffian assessment

 

Keynes’s finance, the monetary and demand-led circuits: a Sraffian assessment

Working Paper n.851 - Marzo 2021

Sergio Cesaratto DEPS, USiena

Riccardo Pariboni DEPS, USiena

Abstract

This paper aims to stimulate the convergence of the Sraffian approach to demand-led growth theory with insights from monetary circuit theory and stock-flow models. The first Sraffian contribution to this convergence we identify is the extension of Garegnani’s interpretation of Keynes’ General Theory’s originality and limitations to Keynes’ 1937 papers on “finance.” In both cases, it is a question of freeing Keynes from the ties of marginalist theory. After discussing some troubles of the monetary circuit, we identify a complementarity between the Keynesian concept of finance, some insights of the monetary circuit, and the role attributed by the Sraffian take of demand-led growth to the autonomous components of demand (which are also Kalecki’s external markets). This seems to us to be the second Sraffian contribution to this convergence towards a monetary theory of demand-led growth.

Keywords

Keynes, Finance, Monetary Circuit, Effective Demand, Supermultiplier

Jel Codes

B26, E12, E43, E50